Urbanistica INFORMAZIONI

L’urbanistica nelle Università

a cura di Sara Maldina

Politecnico di Milano

CITTÀ BENE COMUNE
Ciclo di incontri di cultura del progetto urbano
2 maggio 2016 ore 18:00 - 23 maggio 2016

Ciclo di incontri di cultura del progetto urbano
(IV edizione)
a cura di Renzo Riboldazzi

lunedì 2 maggio 2016, ore 18.00
Franco La Cecla
Contro l’urbanistica
Per una nuova cultura del progetto urbano
intervengono: Emilio Battisti, Sergio Brenna, Francesca Zajczyk

lunedì 9 maggio 2016, ore 18.00
Raffaele Milani
L’arte della città
Alla ricerca della bellezza perduta
intervengono: Pierluigi Cervellati, Elio Franzini, Pietro Marani

lunedì 16 maggio 2016, ore 18.00
Arturo Lanzani
Città, territorio e urbanistica tra crisi e contrazione
Perseguire una strada differente
intervengono: Roberto Camagni, Giuseppe Civati, Anna Marson

lunedì 23 maggio 2016, ore 18.00
Bernardo Secchi
Il pensiero e l’opera
intervengono: Cristina Bianchetti, Stefano Boeri, Paolo Ceccarelli,
Vittorio Gregotti, Paola Viganò

Casa della Cultura, via Borgogna 3, Milano (MM1 San Babila)
Temi:
43/43
35/43

Università Iuav di Venezia

Principi e pratiche di Rigenerazione Urbana
2 maggio 2016 - 13 maggio 2016

Nell’ambito delle attività scientifiche del Dottorato Internazionale "Urban Regeneration & Economic Development" gli esperti Elizabeth Morris e Susan Lee Riggs terranno il corso “Principi e pratiche di Rigenerazione Urbana” presso Architettura.

Le attività si svolgeranno dal 2 al 13 maggio, per un totale di 50 ore di attività da svolgere in aula.

Susan Lee Riggs è sottosegretario per le politiche della Casa per lo Stato della California. Forte della sua esperienza che l’ha vista impegnata nel corso del tempo al Dipartimento di Stato della California per le politiche abitative e dello sviluppo partecipato ed alla San Diego Housing Federation, la Dr. Lee Riggs potrà fornire ai partecipanti del corso testimonianza diretta delle politiche messe in atto nello Stato della California sul tema della rigenerazione urbana in termini di “Housing Sociale” e “Community Development”.

Elizabeth Morris metterà a disposizione la sua professionalità maturata nel percorso ultra-trentennale che l’ha vista protagonista in diversi incarichi prestigiosi ricoperti presso Dipartimento di politiche abitative e dello sviluppo partecipato per la Contea di San Diego, San Diego Housing Commission e in ultimo l’agenzia di consulenza che presiede, EMAdvisors.

Entrambe hanno partecipato e partecipano, in collaborazione con il CLUDsLab (Università Mediterranea – Dipartimento PAU), ai progetti di ricerca CLUDs (7FP) e MAPSLED (Horizon2020) finanziati dall’Unione Europea.

L’altissimo profilo tecnico e scientifico degli esperti arricchisce l’offerta scientifica del Dottorato Internazionale in “Urban Regeneration and Economic Development” combinando sia gli aspetti teorici che quelli più concreti relative all’implementazione di politiche di rigenerazione urbana. La partecipazione diretta di personalità istituzionali estere contribuisce al processo di internazionalizzazione dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria, che grazie al Dottorato consolida la sua dimensione internazionale.

Il corso, come tutti quelli erogati nell’ambito del Dottorato Internazionale sarà tenuto in lingua inglese e oltre ad essere rivolto ai dottorandi del corso provenienti da diversi paesi europei ed extra-europei è fruibile gratuitamente a tutti.

Temi:
82/82
43/82
17/82

Università degli Studi di Sassari

Consapevolezza e responsabilità.
Progettazione per la riduzione del rischio nei disastri
29 aprile 2016 ore 16:30

Il laboratorio Diver s City terrà alla Fiera della Sardegna 2016, nella struttura pneumatica allestita dalla Protezione Civile della Sardegna, una conferenza sui temi della "Consapevolezza e responsabilità. Progettazione per la riduzione del rischio nei disastri".

Per questa occasione e sino al 2 maggio saranno esposti lavori e progetti di ricerca.

Programma

16:30 Apertura

Pietro Paolo Pittau, Direzione Generale della Protezione Civile Servizio programmazione, affari giuridici e finanziari, comunicazione e formazione

16:45 Paola Rizzi, DADU, Università di Sassari, Consapevolezza e responsabilità.

Progettazione per la riduzione del rischio

17:15 Alessia Marcia, Associazione Rischio Comune, La comunicazione del rischio

17:30 Casi studio:

Simone Utzeri, Olbia: progetti e mitigazione del rischio

Barbara Denti, Paola Rizzi e Daniel Zedda, Resilienza e antifragilità. Progetti didattici e di ricerca in Giappone e Tailandia

Pongpisit Huyakorn, Disaster management planning through gaming simulation, cases from Thailand

18:30 Chiusura

Fiera della Sardegna 2016, Cagliari
Temi:
11/11

Politecnico di Milano

MantovArchitettura 2016
28 aprile 2016 - 30 aprile 2016

MantovArchitettura 2016 propone 60 eventi dedicati all’Architettura, all’Urbanistica e all’Ingegneria delle Costruzioni nei luoghi storici della città di Mantova, Capitale Italiana della Cultura 2016, con puntate a Sabbioneta e Verona. Dunque i luoghi dove si parla e si fa architettura, dove la forma s’incarna in sostanza di pietra che si può toccare, vedere e camminare: il Tempio di San Sebastiano, la Casa del Mantegna, la chiesa di Santa Maria della Vittoria, il Salone Mantegnesco, il Palazzo Ducale, il Palazzo Te, la Biblioteca Teresiana, la Chiesa di San Cristoforo, il Teatro degli Antichi e il Palazzo Ducale di Sabbioneta, il campus universitario sono MantovArchitettura. MantovArchitettura è logos, nel senso di conservare, raccogliere, accogliere ciò che viene detto e quindi ascoltare. MantovArchitettura conserva, raccoglie, accoglie e ascolta la comunità delle sue persone, le persone che l’hanno pensata, organizzata, raccontata, esibita, guardata, criticata e vissuta. MantovArchitettura è il Polo mantovano del Politecnico di Milano che, insieme alla Scuola Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni, nell’ambito del progetto scientifico di Cattedra UNESCO “Pianificazione e Tutela Architettonica nelle Città Patrimonio Mondiale dell’Umanità”, realizza insieme ai suoi docenti e ai suoi studenti, l’eccezionalità del confronto con i grandi Maestri dell’architettura. In occasione di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016, MantovaArchitettura 2016 dà voce e corpo alla Cultura intesa come sistema di saperi, conoscenza e pratiche. Attitudini che si realizzano in presenza dei grandi architetti italiani e internazionali, delle mostre e dei seminari. La sapienza dei Maestri - Mario Botta, Eduardo Souto de Moura, Smiljan Radic, Philippe Prost - la pratica degli architetti italiani - Bruno Messina, Mauro Galantino, Andrea Maffei, Ico Migliore e Mara Servetto, Labics - e quella degli architetti internazionali - Elisa Valero Ramos, Angelo Bucci, Nuno Graça Moura, Paulo David, Marcio e Gabriel Kogan, Fatima Fernandes e Michele Cannatà, Joao Nunes, Anne Holtrop, Silvia Gmür, Cruz Y Ortiz, Bevk+Perovic, Atelier Bruchner, Tabuenca Y Leache, Arriola&Fiol, Liu Kecheng. E ancora, la pratica dell’architettura che si fa arte attraverso il movimento della danza di Isa Stein. La Cultura che si mostra mettendosi in mostra: Giorgio Grassi: disegni scelti a Sabbioneta, e a Mantova, Arte e Architettura: punti di vista alla Casa del Mantegna, La biblioteca dell’ingegnere e dell’architetto alla Biblioteca Teresiana, Cadernos Azuis di Eduardo Souto de Moura alla Chiesa della Madonna della Vittoria, Il Palazzo dei Gonzaga: architettura nel tempo a Palazzo Ducale. E la Cultura che si fa sguardo con le mostre fotografiche Il Quirinale. Fotografie di Massimo Listri e Abitare il mondo. Fotografie di Iago Corazza e Greta Ropa del National Geographic. Così come la pratica del seminario e della lectio ci portano alla Cultura della Scuola, all’interno della trasmissione dei saperi, dove l’incontro tra i relatori, gli ospiti, gli studenti e il pubblico approfondisce, con domande, elementi e punti di vista differenti, tematiche e relazioni tra l’insegnamento e l’architettura. Ne daranno risposta i seminari: Per una Scuola di Architettura, Cantieri Mantovani 1 e 2, Beni culturali e ambientali per la sostenibilità dello sviluppo, Nuove metodologie per la conservazione programmata, Mantova Smart city, Gli edifici per il culto, Design technologies and innovation in cultural heritage enhancement, Acqua città e territorio, Architectural Design and History. Critics, Un palazzo in forma di parole, Laboratorio Sabbioneta. 4 settimane di eventi, 15 luoghi, 60 incontri, un centinaio tra relatori, docenti e ospiti coinvolti, decine di studenti volontari, un sito internet dedicato, una pagina facebook collegata: tutto questo è possibile grazie al patrocinio del Comune di Mantova, del Comune di Sabbioneta, della Provincia di Mantova, della Fondazione UniverMantova, della Fondazione Cariplo, dell’Ordine degli Architetti Pianificatori e Conservatori della provincia di Mantova, e alla collaborazione dell’Ordine degli Architetti Pianificatori e Conservatori della provincia di Verona, del Centro Internazionale di Arte e Cultura di Palazzo Te, di Palazzo Ducale di Mantova, della Biblioteca Teresiana, degli Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani, dell’associazione studentesca STARC.

Mantova
Temi:
43/43
35/43
33/43

Politecnico di Torino

Prospettive dai margini della città 2016. Sguardi dalle Periferie
28 aprile 2016 ore 17:00

Il Collettivo Studentesco di Pianificazione Territoriale (Spunto Collettivo), con i fondi per la progettualità studentesca del Politecnico e il supporto del Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio, organizza la terza edizione della rassegna cinematografica Prospettive dai margini della città.
Il tema dell’edizione 2016 Sguardi dalle Periferie: 5 diversi tipi di periferie italiane, raccontate attraverso lo strumento del documentario e con il supporto di docenti ed esperti.

Il primo appuntamento è per giovedì 28 aprile con Tornare a Casa - Torino ai tempi della crisi, sulla questione degli sfratti e del diritto alla casa.

Programma
- 5 maggio Entroterra Giambellino del Collettivo Immaginariesplorazioni, storia delle trasformazioni di uno dei quartieri più popolari e multietnici di Milano
- 12 maggio Carmine. Voci da un quartiere di Sara Zavarise, quattro storie per raccontare il progetto di riqualificazione urbana del quartiere Carmine di Brescia
- 19 maggio Rozzol Melara. Da quadrilatero a paese di Rodolfo Bisatti, un eco-mostro sulle colline di Trieste ricco di storie da raccontare
- 26 maggio il film di chiusura, Il paese nella città di Davide Calda, su un piccolo microcosmo a pochi passi dal centro di Piacenza: il quartiere Ciano.

A completare il progetto dal 23 al 27 maggio in Sala delle Colonne al Castello del Valentino sarà allestita una mostra fotografica ad ingresso libero sul viaggio studio degli studenti di Pianificazione Territoriale effettuato dal 7 al 9 aprile nelle periferie di Milano, Brescia e Piacenza.

Tutti gli incontri della rassegna sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Castello del Valentino Viale Pier Andrea Mattioli, 39 - 10126 Torino
Temi:
82/82
33/82

Università Iuav di Venezia

Immagini del Nordest
20 aprile 2016 - 11 maggio 2016

20 aprile 2016
Badoer, aula Tafuri
ore 14.30 > 18.30

4 e 11 maggio 2016
Ca’ tron, aula A2
ore 14.30 > 17.30

responsabile didattico
Guido Borelli
tutor Adriano Cancellieri

1 cfu di tipo d per la partecipazione a tutti gli incontri del workshop

nell’ambito dell’attività didattica integrativa del corso di laurea magistrale in Pianificazione e politiche per la città, il territorio e l’ambiente

20 aprile > vita quotidiana a e (in)felicità
proiezione del film Piccola Patria e discussione con il regista Alessandro Rossetto
discussant Leonardo Ciacci e Giovanna Marconi, Università Iuav di Venezia

4 maggio > integrazione e diversità
incontro con Khalid Rhazzali, Università degli Studi di Padova,
autore di Comunicazione interculturale e sfera pubblica
discussant Adriano Cancellieri, Università Iuav di Venezia

11 maggio > i libri che «hanno fatto il Nordest»
seminario con Laura Fregolent, Università Iuav di Venezia
e Michelangelo Savino, Università degli Studi di Padova
discussant Guido Borelli, Università Iuav di Venezia

Temi:
82/82
33/82

Politecnico di Milano, Università Iuav di Venezia

Milano - Tall Building Urbanism
19 aprile 2016 ore 9:30 - 17:30

La sesta conferenza, promossa dall’Università Iuav di Venezia e dal Politecnico di Milano con il patrocinio del Ctbuh – Council of Tall Buildings and Urban Habitat e con il supporto di CityLife affronta due tematiche attinenti alla progettazione e alla costruzione degli edifici alti. Dal punto di vista delle esperienze italiane (CityLife in primis) con forti aperture sul mondo. La prima riguarda la realizzazione ex-novo di un edificio alto: gestione dei flussi di persone e merci, infrastrutture, spazi pubblici, aree verdi. La seconda riguarda l’esistente, un patrimonio sempre più importante, di cui organizzare il recupero, il restauro, il retrofit (e, quando non fattibile, la decostruzione). Pur essendo stati costruiti pochi grattacieli, in entrambe le tematiche l’Italia dimostra di aver accumulato expertise ed eseguito progetti esemplari da proporre al mondo. La sesta edizione della conferenza coinvolge progettisti, costruttori, esperti di edifici alti, promotori immobiliari e urbani, studiosi,...

Sala Convegni, CityLife Piazza Alberto Burri - 20145 Milano
Temi:
82/82
43/82
35/82

Università Iuav di Venezia

Climate Proof Planning
17 aprile 2016 - 23 aprile 2016

Innovative polices and tools for urban water management in Philadelphia

workshop internazionale di progettazione e pianificazione urbanistica

Drexel University of Philadelphia
Temi:
64/64
4/64

Università Iuav di Venezia

Trasformazioni urbane a Milano
12 aprile 2016 ore 16:00 - 18:00

conferenza di Bertrando Bonfantini, Luca Gaeta, Laura Montedoro, Politecnico di Milano

Cotonificio, Santa Croce, 191 - Venezia
Temi:
82/82
33/82

Università "La Sapienza" di Roma

TEMI E FIGURE DELLA CITTA’ CONTEMPORANEA
La città plurale. Architetture e Paesaggi della post-modernità
8 aprile 2016 ore 10:00

Presentazione del libro di Lucio Altarelli.
Rispetto alla città comunemente intesa, alla città che possiamo definire tradizionale, la città post-moderna pone alcune drastiche differenze: comprime le categorie dell’unità a vantaggio dell’epifania del molteplice. All’unità della città tradizionale, la città contemporanea contrappone la rappresentazione di diverse istanze sociali e culturali, e di diversi soggetti e figure che sostanziano la civitas del presente

Aula “Libera” Facoltà di Architettura Roma 3 Largo G. Battista Marzi 10 - Roma
Temi:
82/82

1 | ... | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | ... | 21